prestinenza.it
 

LPP recensisce NICOLIN

Luigi Prestinenza Puglisi 7 giugno 2012 Videorecensioni Nessun commento su LPP recensisce NICOLIN

 

Pierluigi Nicolin, La Verità in Architettura, Quodlibet 2012

Voto: 5 e mezzo

 

Incuriosisce il titolo: La verità in architettura. Il pensiero di un’altra modernità.

Ma, come è ovvio aspettarsi, di verità alla fine non se ne parla. Così come l’altra modernità richiamata nel sottotitolo non è per nulla altra. Si tratta infatti della modernità , a volte bollita, a volte ribollita, di personaggi noti quali Barragan, Ando, Rossi, Siza, Ungers, Lewerentz, Holl ecc…

Il libro procede su tre registri: belle, anzi magnifiche, foto di un viaggio in India dell’Autore; frammenti di discorso che introducono i singoli capitoli; scritti ripresi probabilmente da articoli precedenti.

Le foto indiane ci fanno pensare che l’altra modernità cercata dall’Autore abbia poco a che vedere con la modernità. O, meglio, che sia la modernità di moda oggi che ama lo slow food, la natura incontaminata e il ritorno alla terra, secondo la formula del radicalismo milanese il cui ideale è una casa in un dammuso di Pantelleria arredato con divanetto di Le Corbusier e riviste quali il New Yorker.

Un libro con spunti interessanti ma a tratti noioso da leggere.

Chiarezza: 5

Scorrevole? No

Contenuti: 6

Spunti interessanti: quando affronta il tema del paesaggio; eccellente l’ultimo capitolo sul cabanon di Le Corbusier

Costo: accettabile: 18 euro ( on line a 15,30)

Consigliato agli studenti? No

Libro da leggere? Si, se vi occupate di teoria

E se non lo leggete? Pazienza

About The Author

avatar

Luigi Prestinenza Puglisi é nato a Catania nel 1956. Fa il critico di architettura. È presidente dell’Associazione Italiana di Architettura e Critica e direttore della rivista online presS/Tletter (www.presstletter.com). È stato curatore della serie ItaliArchitettura (Utet Scienze Tecniche) - una raccolta dei migliori progetti realizzati dagli architetti italiani negli ultimi anni - e docente di Storia dell’architettura contemporanea (Università di Roma La Sapienza). Ha scritto numerosi libri. Quello a cui tiene di più è: HyperArchitettura (Testo&Immagine 1998). Quello che ha venduto di più è: This is Tomorrow, avanguardie e architettura contemporanea (Testo&Immagine, 1999). Quello che avrebbe voluto che vendesse di più è: Introduzione all’architettura (Meltemi, 2004). Quello che ha avuto le migliori recensioni: New Directions in Contemporary Architecture (Wiley, 2008). E poi vi è il più recente: Breve Corso di scrittura critica (Lettera 22, Siracusa 2012) destinato a tutti coloro che vogliono scrivere di architettura e imparare i principi dello storytelling. 
Da non perdere la sua Storia dell’architettura del 1900 liberamente scaricabile e consultabile sul sito www.presstletter.com e sulla pagina facebook dedicata: History of Contemporary Architecture by lpp.

Leave A Response