prestinenza.it
 

free download: Forme e ombre – Introduzione all’architettura contemporanea. 1905-1933

Copertina

Luigi Prestinenza Puglisi, Forme e ombre. Introduzione all’architettura contemporanea. 1905-1933
Testo & Immagine, Torino 2003, ISBN 88-83-82-107-6

Con Forme e ombre si completa la trilogia iniziata con This is Tomorrow e Silenziose avanguardie. Il volume affronta il periodo compreso tra il 1905 e il 1933, durante il quale nasce l’architettura contemporanea. In quegli anni, la relatività di Einstein, le sperimentazioni figurative, l’ascensore, l’aria condizionata, l’astrazione, la catena di montaggio, il formalismo, il cinema e la prima guerra cubista costringono gli architetti a confrontarsi con una realtà esterna segnata dalla velocità, dalla luce elettrica, dalla dissoluzione della materia, dalla standardizzazione, dalla comunicazione in tempo reale, dalla dislocazione del punto di vista, dall’abbattimento dei confini geografici e dalla riduzione delle distanze. Vale a dire, dagli stessi fenomeni che oggi ci troviamo ad affrontare, sia pur moltiplicati. In questa luce le risposte di alcuni architetti simbolo del Movimento Moderno – Gropius, Le Corbusier, Mies van der Rohe – appaiono incomplete, a volte deludenti, mentre emergono personaggi e problematiche sinora trascurati dal dibattito architettonico. Si prospetta, grazie all’analisi di un momento così denso e problematico, una nuova lettura storica che può aiutarci a scoprire e a capire meglio i problemi del nostro presente.

Scarica il libro:

Forme1

Forme2

Forme3

Forme4

Quarta

About The Author

avatar

Luigi Prestinenza Puglisi é nato a Catania nel 1956. Fa il critico di architettura. È presidente dell’Associazione Italiana di Architettura e Critica e direttore della rivista online presS/Tletter (www.presstletter.com). È stato curatore della serie ItaliArchitettura (Utet Scienze Tecniche) - una raccolta dei migliori progetti realizzati dagli architetti italiani negli ultimi anni - e docente di Storia dell’architettura contemporanea (Università di Roma La Sapienza). Ha scritto numerosi libri. Quello a cui tiene di più è: HyperArchitettura (Testo&Immagine 1998). Quello che ha venduto di più è: This is Tomorrow, avanguardie e architettura contemporanea (Testo&Immagine, 1999). Quello che avrebbe voluto che vendesse di più è: Introduzione all’architettura (Meltemi, 2004). Quello che ha avuto le migliori recensioni: New Directions in Contemporary Architecture (Wiley, 2008). E poi vi è il più recente: Breve Corso di scrittura critica (Lettera 22, Siracusa 2012) destinato a tutti coloro che vogliono scrivere di architettura e imparare i principi dello storytelling. 
Da non perdere la sua Storia dell’architettura del 1900 liberamente scaricabile e consultabile sul sito www.presstletter.com e sulla pagina facebook dedicata: History of Contemporary Architecture by lpp.

Leave A Response