prestinenza.it
 

free download: Rem Koolhaas – Trasparenze Metropolitane

cop.aspx

Luigi Prestinenza Puglisi, Rem Koolhaas. Trasparenze Metropolitane, Universale di Architettura n.14, Testo & Immagine, Torino 1997, ISBN 88-86498-17-9

Rem Koolhaas è nato nel 1944 a Rotterdam e ha frequentato l’ARchitectural Association di Londra, fucina dell’architettura radicale e, più tardi, ideale punto di riferimento del decostruttivismo europeo. Comincia la sua attività come giornalista e scrittore di testi cinematografici, poi si trasferisce negli Stati Uniti e si fa conoscere con un libro, Delirious New York, con cui esalta il fascino della metropoli americana, che vede come il surreale regno dell’immaterialità. L’architettura, sostiene, è come la palla di piombo legata al piede di un prigioniero, che non può fare altro che liberarsene, intaccandola e scavandola con l’aiuto di un cucchiaio da tè. Questo processo di liberazione dalla forma e dalla materia porta a opere in apparenza sciatte ma che, in realtà, sono il frutto di una attenta disattenzione, esasperata ed esasperante, per l’oggetto architettonico nella sua unità e nei suoi particolari. Convertito alle superfici lisce della cibernetica, alla poetica della casualità e delle sovrapposizioni, al gusto dei materiali di produzione industriale di massa, Koolhaas è anche un geniale creatore di spazi che ripercorrono la poetica del quasi nulla di Mies attraverso un’incalzante dinamica dei percorsi, delle luci e delle trasparenze. Nel 1975 ha fondato l’OMA (Office for Metropolitan Architecture).

Scarica il primo capitolo: KOOLHAAS1

Scarica il secondo capitolo: KOOLHAAS2

Scarica il terzo capitolo:  KOOLHAAS3

Scarica il quarto capitolo: KOOLHAAS4

Scarica il quinto capitolo: KOOLHAAS5

Scarica il sesto capitolo: KOOLHAAS6

About The Author

avatar

Luigi Prestinenza Puglisi é nato a Catania nel 1956. Fa il critico di architettura. È presidente dell’Associazione Italiana di Architettura e Critica e direttore della rivista online presS/Tletter (www.presstletter.com). È stato curatore della serie ItaliArchitettura (Utet Scienze Tecniche) - una raccolta dei migliori progetti realizzati dagli architetti italiani negli ultimi anni - e docente di Storia dell’architettura contemporanea (Università di Roma La Sapienza). Ha scritto numerosi libri. Quello a cui tiene di più è: HyperArchitettura (Testo&Immagine 1998). Quello che ha venduto di più è: This is Tomorrow, avanguardie e architettura contemporanea (Testo&Immagine, 1999). Quello che avrebbe voluto che vendesse di più è: Introduzione all’architettura (Meltemi, 2004). Quello che ha avuto le migliori recensioni: New Directions in Contemporary Architecture (Wiley, 2008). E poi vi è il più recente: Breve Corso di scrittura critica (Lettera 22, Siracusa 2012) destinato a tutti coloro che vogliono scrivere di architettura e imparare i principi dello storytelling. 
Da non perdere la sua Storia dell’architettura del 1900 liberamente scaricabile e consultabile sul sito www.presstletter.com e sulla pagina facebook dedicata: History of Contemporary Architecture by lpp.

Leave A Response