prestinenza.it
 

free download: Rem Koolhaas – Trasparenze Metropolitane

cop.aspx

Luigi Prestinenza Puglisi, Rem Koolhaas. Trasparenze Metropolitane, Universale di Architettura n.14, Testo & Immagine, Torino 1997, ISBN 88-86498-17-9

Rem Koolhaas è nato nel 1944 a Rotterdam e ha frequentato l’ARchitectural Association di Londra, fucina dell’architettura radicale e, più tardi, ideale punto di riferimento del decostruttivismo europeo. Comincia la sua attività come giornalista e scrittore di testi cinematografici, poi si trasferisce negli Stati Uniti e si fa conoscere con un libro, Delirious New York, con cui esalta il fascino della metropoli americana, che vede come il surreale regno dell’immaterialità. L’architettura, sostiene, è come la palla di piombo legata al piede di un prigioniero, che non può fare altro che liberarsene, intaccandola e scavandola con l’aiuto di un cucchiaio da tè. Questo processo di liberazione dalla forma e dalla materia porta a opere in apparenza sciatte ma che, in realtà, sono il frutto di una attenta disattenzione, esasperata ed esasperante, per l’oggetto architettonico nella sua unità e nei suoi particolari. Convertito alle superfici lisce della cibernetica, alla poetica della casualità e delle sovrapposizioni, al gusto dei materiali di produzione industriale di massa, Koolhaas è anche un geniale creatore di spazi che ripercorrono la poetica del quasi nulla di Mies attraverso un’incalzante dinamica dei percorsi, delle luci e delle trasparenze. Nel 1975 ha fondato l’OMA (Office for Metropolitan Architecture).

Scarica il primo capitolo: KOOLHAAS1

Scarica il secondo capitolo: KOOLHAAS2

Scarica il terzo capitolo:  KOOLHAAS3

Scarica il quarto capitolo: KOOLHAAS4

Scarica il quinto capitolo: KOOLHAAS5

Scarica il sesto capitolo: KOOLHAAS6

About The Author

avatar

Luigi Prestinenza Puglisi. E’ nato a Catania nel 1956. Fa il critico di architettura. E’ il direttore della rivista on line presS/Tletter. E’ presidente dell’Associazione Italiana di Architettura e Critica (www.architetturaecritica.it ) ed è il curatore della serie ItaliArchitettura ( Utet Scienze Tecniche), una raccolta dei migliori progetti realizzati dagli architetti italiani negli ultimi anni. Da non perdere la sua Storia dell’architettura del 1900 che si può scaricare gratuitamente dal sito www.presstletter.com ed ha una pagina facebook: https://www.facebook.com/pages/La-storia-dellarchitettura-contemporanea-di-lpp/289706921182644. Ha scritto numerosi libri. Quello a cui tiene di più è: HyperArchitettura, (Testo&Immagine 1998). Quello che ha venduto di più è: This is Tomorrow, avanguardie e architettura contemporanea (Testo&Immagine, 1999). Quello che avrebbe voluto che vendesse di più è: Introduzione all’architettura (Meltemi, 2004). Quello che ha avuto le migliori recensioni: New Directions in Contemporary Architecture (Wiley, 2008). E poi vi è il recentissimo: Breve Corso di scrittura critica (Lettera 22, Siracusa 2012) destinato a tutti coloro che vogliono scrivere di architettura. Chi non volesse spendere gli 8,90 euro che costa, lo può leggere gratuitamente on line su www.presstletter.com

Leave A Response