prestinenza.it
 

free download: Tre parole per il prossimo futuro

200210009

Luigi Prestinenza Puglisi, Tre parole per il prossimo futuro , Meltemi 2002, Roma 2002, ISBN 88-8353-197-3

Se proprio vogliamo sognare a occhi aperti allora è meglio sognare al futuro. Il sogno nel futuro è il progetto”. Lo sguardo critico di Luigi Prestinenza Puglisi punta dritto davanti a sé, verso l’innovazione, convinto che solo la produzione di intelligenza e di informazione possa salvarci dal potere distruttivo del tempo. Distinguendo la ricerca come valore dalla volontà di stupire a tutti i costi. Perché l’imperativo non è la novità, ma la civiltà. Non la moda, ma la ragione. Quale modernizzazione è allora possibile per il nostro Paese? Quali sono i valori da tramandare e quali da rimettere in gioco? Avanguardia è aprire strade, battere territori, muoversi nella linea di confine tra conosciuto e ignoto. È la lotta incessante del sapere contro i propri confini, il bisogno di rimettersi sempre in discussione. Occorre allora ripensare la ricerca, ma senza tornare indietro, senza nostalgie per una storia che non è mai esistita, per un equilibrio che non potremo mai raggiungere. Un attacco alle Soprintendenze e ai tartufi dell’architettura italiana. Un invito alla sperimentazione.

Scarica il libro:

3Parole

Tre parole cap.2-3-4

About The Author

avatar

Luigi Prestinenza Puglisi. E’ nato a Catania nel 1956. Fa il critico di architettura. E’ il direttore della rivista on line presS/Tletter. E’ presidente dell’Associazione Italiana di Architettura e Critica (www.architetturaecritica.it ) ed è il curatore della serie ItaliArchitettura ( Utet Scienze Tecniche), una raccolta dei migliori progetti realizzati dagli architetti italiani negli ultimi anni. Da non perdere la sua Storia dell’architettura del 1900 che si può scaricare gratuitamente dal sito www.presstletter.com ed ha una pagina facebook: https://www.facebook.com/pages/La-storia-dellarchitettura-contemporanea-di-lpp/289706921182644. Ha scritto numerosi libri. Quello a cui tiene di più è: HyperArchitettura, (Testo&Immagine 1998). Quello che ha venduto di più è: This is Tomorrow, avanguardie e architettura contemporanea (Testo&Immagine, 1999). Quello che avrebbe voluto che vendesse di più è: Introduzione all’architettura (Meltemi, 2004). Quello che ha avuto le migliori recensioni: New Directions in Contemporary Architecture (Wiley, 2008). E poi vi è il recentissimo: Breve Corso di scrittura critica (Lettera 22, Siracusa 2012) destinato a tutti coloro che vogliono scrivere di architettura. Chi non volesse spendere gli 8,90 euro che costa, lo può leggere gratuitamente on line su www.presstletter.com

Leave A Response