Adolfo Natalini appare come un mistero. Da giovane inventa e promuove Superstudio, uno dei gruppi radicali dell’avanguardia degli Anni Sessanta. Nella maturità vira improvvisamente verso il tradizionalismo, diventando il principale esponente della architettura vernacolare, tra il kitsch storicista e i giocattoloni alla Disneyland. In tempi recenti realizza opere più spigliate e, tra queste, il Museo dell’Opera del Duomo [...]